Categorie: ANAP pensionati, news, patronato INAPA,

16 luglio 2008 - La news ha avuto 39 visite
Infortuni, aumenta il risarcimento

Infortuni, aumenta il risarcimento

 <p align="justify"><font size="2">A partire dal 2008 gli indennizzi per il danno biologico erogati dall’Inail saranno aumentati con una somma a titolo di rivalutazione, per compensare la perdita di valore che hanno subito dal 2000 al 2007.<br />La disciplina sull’indennizzo del danno biologico, inteso come lesione dell’integrit&agrave; psicofisica della persona, &egrave; stata introdotta dal D. lgs. n. 38/2000 e si applica esclusivamente agli infortuni verificatisi e alle malattie professionali denunciate dal 25 luglio 2000 in poi. La nuova disciplina non ha modificato il regime di indennizzo dell’inabilit&agrave; temporanea. L’Inail,quando l’infortunio o la malattia professionale determina un’astensione temporanea del lavoro, eroga dopo il terzo giorno di assenza un’indennit&agrave; giornaliera.<br />La nuova forma di indennizzo viene invece applicata quando dall’infortunio derivano dei postumi permanenti. Se il danno &egrave; sotto al 6 per cento l’Inail non paga, per danni superiori scattano i seguenti indennizzi:</font></p><p align="justify"><font size="2">- una liquidazione in forma capitale,per i danni pari o superiori al 6 per cento e inferiori al 16 per cento;</font></p><p align="justify"><font size="2">- una prestazione in forma di rendita per i danni pari o superiori al 16 per cento. Questa si compone di due quote: una a indennizzo del danno biologico, calcolata in base a una specifica tabella, l’altra a indennizzo del danno patrimoniale,calcolata sulla retribuzione percepita dal lavoratore in relazione alla gravit&agrave; dei postumi.</font></p><p align="justify"><font size="2">In attesa che venga introdotto un meccanismo che preveda la rivalutazione automatica degli importi della tabella, la Legge n. 247 ha posto rimedio alla lacuna della mancata rivalutazione nei primi 7 anni di applicazione del risarcimento da danno biologico.<br />Ha previsto, dunque, un aumento in via straordinaria delle indennit&agrave; che dovr&agrave; tener conto della variazione dei prezzi al consumo accertata dall’Istat.<br />Per le modalit&agrave; di attuazione di tale previsione normativa occorrer&agrave; attendere un decreto del ministero del Lavoro di concerto con il ministero dell’ Economia, che non &egrave; stato ancora emanato.</font></p><p align="justify"><br /><font size="2">Per informazioni:<br /></font><a href="mailto:t.bonfigli@macerata.confartigianato.it"><font size="2">t.bonfigli@macerata.confartigianato.it</font></a></p><p align="justify"><font size="2">Tel.0733.366411<br /></font></p>

 

Shares