Categorie: Moda, news,

16 luglio 2008 - La news ha avuto 85 visite
Confartigianato ha aderito alla petizione Acte

Confartigianato ha aderito alla petizione Acte

1216194956_fieremoda.jpg,1216194956_fieremoda.jpg,1216194956_fieremoda.jpg 

Qualità certificata, trasparenza e tracciabilità dei prodotti dei settori tessile, abbigliamento, calzature e pelletteria sono da tempo veri e propri imperativi di Confartigianato Imprese Macerata, che in questi giorni ha aderito alla Petizione dell’Acte, associazione che riunisce le comunità tessili europee e che ha lanciato di recente una campagna d’opinione per la "qualità certificata" dei prodotti moda.

Una iniziativa, quella messa in atto dall’Acte, a tutela della salute dei consumatori, ma anche un freno alla concorrenza sleale, perché l’uso di prodotti illegali, oltre ad esporre i consumatori ai pericoli collegati all’esposizione della pelle a sostanze nocive, consente di abbattere i costi di produzione.
< Aderire a questa petizione – dice Giuseppe Mazzarella, presidente nazionale dei calzaturieri di Confartigianato è per noi di Confartigianato di fondamentale importanza, poiché il nostro compito è quello di salvaguardare il valore del made in Italy assicurandone la qualità, l’originalità ed il rispetto delle norme igienico – sanitarie e di quelle contrattuali, comune denominatore dei nostri laboratori artigiani. Sono purtroppo ormai noti – continua Mazzarella- –  gli effetti derivanti dall’immissione sui mercati di prodotti il cui processo di produzione è fuori controllo, perché nel loro ciclo produttivo si usano spesso sostanze proibite dalle norme europee. Noi auspichiamo invece, che anche grazie all’attività dell’ Acte, la Comunità Europea possa riconoscere l’importanza della tracciabilità intesa soprattutto come tutela dei diritti del consumatore.
.

Con la petizione, l’ Acte chiede alla Commissione europea di provvedere alla definizione del cosiddetto "rischio da prodotti della filiera tessile", e di promuovere presso tutti gli stati UE, la creazione e messa in rete di banche dati per monitorare le sostanze utilizzate nelle produzioni.

.

Per informazioni:

p.capponi@macerata.confartigianato.it

Tel.0733.366285

1216194956_fieremoda.jpg,1216194956_fieremoda.jpg,1216194956_fieremoda.jpg

 

Shares