Categorie: Autotrasporto, Formazione, news,

26 giugno 2008 - La news ha avuto 154 visite
Successo per l'evento "Trasporto merci: come progettare il futuro della propria azienda"

Successo per l’evento "Trasporto merci: come progettare il futuro della propria azienda"

1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg,1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg,1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg 

Successo per l’evento organizzato da Transport Service e Confartigianato Trasporti Marche lo scorso 21 giugno presso l’Abbadia di Fiastra, una giornata formativa dal titolo “Trasporto merci: come progettare il futuro della propria azienda” rivolto agli operatori del settore autotrasporto.
L’appuntamento, che è coinciso con l’Assemblea annuale della Cooperativa Transport Service (oltre 1.000 soci, circa 10.000 automezzi), è nato dalla consapevolezza dell’importanza della formazione manageriale quale strumento strategico per fornire agli operatori del settore gli strumenti per ottimizzare i risultati imprenditoriali. Cercare nuove idee di sviluppo e gestire il cambiamento si rivela infatti oggi fondamentale per il settore dell’autotrasporto che sta vivendo rapide trasformazioni a seguito sia della crisi congiunturale in atto sia della globalizzazione e della concorrenza dei Paesi dell’Est.
I lavori, a cui hanno partecipato oltre 150 imprenditori, si sono aperti con il saluto del Presidente della Transprt Service Teodorico Tiranti e del dott. Giorgio Menichelli in rappresentanza di Confartigianato Imprese Macerata. Successivamente ha avuto inizio l’evento formativo, brillantemente condotto dal dott. Giorgio Ziemacki che ha affrontato sul piano tecnico-operativo le criticità attuali delle aziende di trasporto suggerendo altresì nuovi strumenti ed indirizzi per gestire il necessario cambiamento indispensabile per poter restare competitivi sul mercato. Infine le conclusioni sono state tratte da Gilberto Gasparoni, Segretario Regionale di Confartigianato Trasporti.
<< La crisi del comparto dell’autotrasporto non è di oggi ma viene da lontano – ha affermato Gasparoni – : il mercato globale e la concorrenza, specie quella dai Paesi dell’Est, si sono oggi sovrapposti a problemi atavici del nostro settore quali quelli del deficit delle infrastrutture, dei vincoli e degli oneri burocratici, del caro-gasolio soprattutto, che in queste ultime settimane ha toccato cifre iperboliche. Se è però vero che molti di questi problemi possono trovare risposta (ma finora, purtroppo, non l’hanno trovata) solo in atti concreti da parte del Governo centrale, è altrettanto vero che qualcosa possiamo e dobbiamo fare noi stessi: le nostre imprese debbono quindi ripensarsi, innovarsi, modernizzarsi ed è in quest’ottica che appunto si muove l’iniziativa odierna >>.

                                                                          CONFARTIGIANATO   TRASPORTI

1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg,1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg,1214464657_AUTOTRASPORTO.jpg

 

Shares