Categorie: Autotrasporto, HOME PAGE,

4 giugno 2008 - La news ha avuto 24 visite
Autotrasporto: novità in arrivo per i possessori della patente professionale

Autotrasporto: novità in arrivo per i possessori della patente professionale

 

Possibilità di decurtazione dei punti dalla patente professionale 

Dal 5 aprile scorso, gli autisti già muniti della citata carta di qualificazione possono, in caso di violazione al codice della strada (che prevede una decurtazione del punteggio) commessa alla guida professionale di un autoveicolo adibito al trasporto merci, farsi sottrarre i punti dalla carta di qualificazione, anziché dalla patente di guida, con un indubbio vantaggio rispetto al sistema precedente.
Mentre prima, difatti, tutti i punti venivano detratti dalla sola patente di guida, con la conseguenza che un insieme di 20 punti comportava sempre l’azzeramento della patente e l’obbligo del conducente di sottoporsi ad un esame di revisione della stessa, oggi è possibile che gli stessi 20 punti vengano sottratti in parte dalla carta di qualificazione, per violazioni commesse alla guida di automezzi professionali e altri cinque punti sottratti dalla patente, perché riguardanti la guida privata. E ciò non comporta l’azzeramento né della patente di guida, né della stessa carta di qualificazione. Giova peraltro evidenziare che il meccanismo di decurtazione dei punti dalla carta di qualificazione non è ancora generalmente applicato dalle forze dell’ordine, per una duplice ragione. Da un lato, poiché l’obbligo della carta di qualificazione non è pienamente vigente nel nostro ordinamento, che lo adotterà, al pari degli altri paesi comunitari, solo dal 10 settembre 2009 per quanto attiene al settore merci; dall’altro, in quanto non tutti i conducenti titolari di patente C hanno già avuto modo di chiedere il rilascio della citata carta per documentazione agli Uffici Provinciali della Motorizzazione. Per questi motivi, si ritiene utile suggerire ai conducenti già in possesso della carta di qualificazione, di indicare espressamente tale titolarità alle forze dell’ordine, in caso di decurtazione applicata nel verbale di contestazione dell’infrazione, in modo tale che la detrazione del punteggio venga applicata alla carta di qualificazione, anziché alla patente di guida. In caso di violazione notificata all’interessato con il servizio postale, questi potrà annotare direttamente gli estremi della propria carta, sulla richiesta di comunicazione allegata al verbale di accertamento dell’infrazione. Si reputa peraltro necessario consigliare, a chiunque non avesse ancora richiesto la carta di qualificazione avendone titolo, di affrettarsi a farlo, non solo per poter fruire quanto prima dei vantaggi del meccanismo del cd. doppio binario di decurtazione dei punti, dalla guida professionale o dalla guida privata, scattato il 5 aprile 2008, ma soprattutto per poter utilizzare una prerogativa riconosciutagli sino al 5 aprile 2010, cioè nei primi tre anni dall’entrata in vigore della disciplina sulla carta di qualificazione del conducente.

 

Richiesta C.P.C. con sola documentazione fino al 09/09/2009

Un Decreto Dirigenziale (del 20/3/2008) consente a tutti coloro che conseguiranno la patente C entro il 9 settembre 2009 di ottenere la menzionata CQC per sola documentazione, cioè a semplice richiesta agli Uffici Provinciali della Motorizzazione, senza obbligo di frequentare il corso di formazione iniziale e di superare il previsto esame di merito.
Per cui anche coloro che hanno ottenuto la patente C dal 5 aprile 2007 e che la otterranno nei prossimi 19 mesi (sino al menzionato 9 settembre 2009) potranno avere la CQC senza sottoporsi alla formazione iniziale di 280 ore e all’esame di merito (120 quiz su parte generale e speciale), al pari degli altri loro colleghi dei paesi comunitari, poiché la direttiva comunitaria 2003/59 decorre dal 10 settembre 2009.


 

per informazioni:

g.menichelli@macerata.confartigianato.it

tel.0733.366301

 

Shares