Categorie: Credito, news,

23 maggio 2008 - La news ha avuto 70 visite
Pierucci: alla soglia dei 50 anni di vita

Pierucci: alla soglia dei 50 anni di vita

La Pierucci di Macerata, struttura del sistema Confartigianato, è un valido esempio di chi opera nel campo delle garanzie sui crediti con l’intento di voler rispondere alla necessità, comune a molte imprese, di essere garantite nella concessione di finanziamenti destinati alla crescita ed all’innovazione delle proprie attività imprenditoriali.

La garanzia costituisce un valore assoluto, uno strumento insostituibile nel rapporto banca-impresa per accompagnare lo sviluppo e gli investimenti delle aziende associate. Diverse sono le funzioni che la Pierucci riveste nel suo ambito: infatti, oltre ad essere un facilitatore dell’accesso al credito per le aziende, la cooperativa è garante delle imprese associate (nelle varie forme consentite dalla legge), certificatore delle informazioni e, quindi, delle imprese verso le banche. Allo stesso tempo fornisce ad esse le pre-istruttorie standardizzate ed informatizzate; funge, ancora, da facilitatore per l’ottenimento ed il miglioramento del rating delle imprese. Tuttavia non trascura il suo impegno, sul versante finanziario, come consulente, con check up e pianificazione finanziaria, e come gestore di agevolazioni finanziarie sempre riferite alle attività imprenditoriali.

L’aumento del numero di aziende garantite e della base associativa sono indicatori dell’importanza dell’attività incisiva della Pierucci nella realtà marchigiana. << Anche nel 2007 i risultati ci danno ragione. – dice il Presidente Silvano Quacquarini – Abbiamo rispettato l’impegno ed abbiamo perseguito lo scopo di garantire gli investimenti delle nostre imprese. In altri termini, il nostro ruolo, ancora una volta puntuale, ha favorito la crescita ed il rafforzamento del tessuto produttivo provinciale per qualificare la capacità competitiva delle imprese, puntando sulla “fiducia” e sull’innovazione, mai tralasciando la nascita e l’assistenza di quelle nuove. Di certo, comunque, nonostante tutto, la “partita” dell’accesso al credito, per le piccole e medie imprese, non è chiusa. Il nuovo accordo di “Basilea” sui requisiti patrimoniali delle banche è già in atto e renderà ancora più spersonalizzato e difficile il rapporto tra imprese ed Istituti di credito. E’quindi auspicabile, in questo contesto, il rapido raggiungimento dell’obiettivo che ci siamo proposti, quello cioè di arrivare alla fusione di tutti i Confidi del sistema Confartigianato Marche >>.

<< Stiamo lavorando intensamente su questo progetto – dice Giuseppe Tesei, Direttore della Pierucci nonché Direttore incaricato del nuovo Confidi Unico regionale – anche perché, una volta insieme, ci attende l’iscrizione al 107 nella nuova veste di intermediari finanziari vigilati da Banca d’Italia, con lo scopo primario e l’auspicio di continuare a servire e salvaguardare sempre meglio le imprese che rappresentiamo >>.

I numeri della Cooperativa Pierucci

 

  • SOCI                                                  – OLTRE 6.100;
  • OPERATIVITA’ 2007                      – OLTRE 78 MILIONI DI NUOVI FINANZIAMENTI  

    GARANTITI;

  • PRATICHE 2007                             – OLTRE 1.500;
  • FINANZIAMENTI IN ESSERE       – OLTRE 184 MILIONI DI EURO;
  • GARANZIE IN ESSERE                  – OLTRE 85 MILIONI DI EURO.

 

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO IMPRESE MACERATA

 

Shares