Categorie: Alimentare,

29 gennaio 2008 - La news ha avuto 26 visite
Panificatori, è stata siglata l'intesa

Panificatori, è stata siglata l’intesa

1201599261_panificatori.jpg,1201599261_panificatori.jpg 

Le Organizzazioni di categoria dell’artigianato (Confartigianato Alimentazione, Cna Alimentare, Casartigiani, Claai) e i Sindacati di categoria (Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil) hanno siglato l’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro nei settori dell’alimentazione e della panificazione.
L’intesa riguarda complessivamente circa 160.000 lavoratori dipendenti.
<L’accordo prevede – dice Cinzia Marincioni, responsabile provinciale della contrattazione e relazioni sindacali –  Un aumento medio mensile a regime (riferito al livello dell’operaio specializzato) di 105 euro per il settore dell’alimentazione e di 111 euro per il settore della panificazione.
Gli incrementi salariali saranno erogati in due tranches di pari importo, la prima a decorrere dal 1° marzo 2008, la seconda dal 1° dicembre 2008. Inoltre, a copertura del periodo di vacanza contrattuale, è prevista una somma una tantum di 412 euro che verrà erogata in due tranches: a giugno 2008 e a febbraio 2009>.
Nel contratto viene poi disciplinato l’apprendistato professionalizzante, confermando il meccanismo della determinazione delle retribuzioni in percentuale crescente con l’anzianità di servizio.
Particolare attenzione viene dedicata al tema della flessibilità con un notevole incremento, rispetto a quelle contrattualmente previste, del numero di ore per l’utilizzo flessibile della manodopera.
Enzo Mengoni, presidente provinciale della Confartigianato Alimentazione e prsidente nazionale dei panificatori esprime soddisfazione per la firma dell’intesa sul contratto di settore. "Col determinante ruolo di Confartigianato Macerata ( su mandato del livello nazionale) – commenta Mengoni – si è conclusa positivamente la lunga e complessa trattativa che ha portato alla sottoscrizione dell’accordo di rinnovo del contratto nazionale di lavoro del comparto artigiano. Con questo accordo – conclude Mengoni – " Si conferma positivamente l’impegno, già assunto con i recenti rinnovi dei 4 contratti artigiani del settore legno,lapideo,comunicazione e tessile, per valorizzare il nuovo modello di apprendistato professionalizzante, istituto qualificante e peculiare dell’artigianato, sia per la durata della formazione sia per le nuove prestazioni garantite all’apprendista".

1201599261_panificatori.jpg,1201599261_panificatori.jpg

 

Shares